Powahome

5 idee regalo smart per Natale

La smart home è sempre più sulla bocca di tutti, giovani studenti, famiglie e anziani, che vogliono vivere la propria casa in una maniera confortevole e divertente. Per questo Natale è previsto un boom di regali in questo ambito, grazie a prodotti di alta tecnologia, economici, ma con un grande impatto nella vita quotidiana di parenti e amici.

Abbiamo selezionato per voi i prodotti che saranno un must sotto l’albero per questo Natale 2018, quindi ritardatari dello shopping di Natale, prendete nota!

L’elemento imprescindibile per una casa smart è sicuramente lo smart speaker, in questo ambito sono certamente due i prodotti che si stanno facendo valere.

1. Google Home

Il dispositivo Google Home permette di usare l’assistente Google senza telefono, ma semplicemente alzando la voce. L’assistente Google di Android, quello che risponde alle domande e permette di usare lo smartphone con comandi vocali, è stato inserito all’interno di una scatola altoparlante wireless, esteticamente bella da vedere, che viene chiamata Google Home, in modo da assistere effettivamente le persone che lo tengono in casa e comandare con la voce qualsiasi oggetto collegato a internet e compatibile con Google Home.
E’ dunque possibile accendere/spegnere le luci, ascoltare musica e vedere un film soltanto chiedendolo al nostro amico Google Home. Si può inoltre chiedere a Google quanto costano i biglietti aerei per arrivare in qualche città, sapere i risultati delle partite, farsi dettare una ricetta da cucinare o chiedere al volo un’informazione di qualsiasi tipo.

2. Amazon Echo

L’altro smart speaker più in voga è Amazon Echo. Con questo dispositivo puoi farti creare una playlist con le tue canzoni preferite, impostare l’allarme per ricordarti un appuntamento, o chiederle che tempo fa. È inoltre possibile farsi spiegare il traffico e riprodurre notizie in tempo reale.
Alexa è inoltre soprattutto un sistema per la gestione della domotica, anch’esso quindi sarà in grado di collegarsi tramite il WiFi agli altri elettrodomestici, come luci, prese, tapparelle etc., presenti in casa e comandarli dalla lunga distanza. Affinché tutto ciò possa avvenire questi dispositivi devono essere compatibili con Amazon Echo. Il controllo dei dispositivi che interagiscono tramite la rete di Echo è possibile effettuarlo non solo con i comandi vocali ma anche tramite lo smartphone: basta applicare l’app specifica e comandare tutto quando si è in casa, ma anche quando si è fuori casa.

Ovviamente lo smart speaker da solo non basta per creare una smart home. E’ necessario connettere gli altri oggetti della casa da comandare. Non sempre però sono oggetti già connessi a priori. Nel caso, ad esempio, di luci, prese e tapparelle è importante scegliere un sistema non invasivo che permetta di rendere smart gli oggetti già presenti in casa.

3. Powahome

Il nostro sistema di dispositivi Powahome permette il controllo remoto tramite smartphone, di luci, interruttori, prese elettriche e tapparelle. La peculiarità del sistema è che non necessita di centraline di controllo e si installa in sole 2 ore senza modifiche all’impianto elettrico esistente. I dispositivi sono così piccoli che possono essere installati nelle cassette dell’impianto elettrico, a fianco agli interruttori da automatizzare risultando dunque invisibili. Uno dei tratti distintivi del dispositivo è la possibilità di lasciare invariata la funzionalità degli interruttori meccanici: essi continuano a funzionare, connettendosi però alla rete WiFi e diventando smart. Con Powahome, infatti, diventano controllabili da qualunque parte del mondo grazie ad una App per smartphone personalizzabile in base alle proprie esigenze.
Controllare le utenze di casa da remoto permette di monitorare in tempo reale e a distanza le utenze generando un notevole risparmio sulla bolletta elettrica e sull’inquinamento ambientale, oltre ad un grande comfort nella vita quotidiana.

Ci sono, inoltre, le versioni smart degli oggetti un tempo analogici, e che ora sono connessi alla rete Wi-Fi offrendo così un numero maggiore di funzionalità.

4. Roomba

Roomba, l’aspirapolvere smart giunta al modello i7 si caratterizza per il saper riconoscere quando il sacchetto per la polvere è pieno e lo svuota in autonomia. Il funzionamento è semplice: la stazione di ricarica dell’aspirapolvere smart è stata realizzata con un serbatoio posteriore dove per 30 giorni il Roomba i7 può svuotare il proprio sacchetto interno e continuare così a pulire casa senza problemi. Una volta che il grande serbatoio è pieno viene inviata una notifica e il dispositivo realizza un grande sacco della spazzatura con tutta la polvere da gettare nei cassonetti. Con Roomba i7 è possibile etichettare le singole stanze sull’app iRobot Home, e successivamente controllare da remoto dove esattamente sta pulendo l’aspirapolvere, e in caso inviarlo a pulire un’altra stanza. Questo dispositivo si può gestire anche con gli assistenti vocali Google Home.

5. Eufy BodySense

Eufy è un altro brand che si sta affermando sempre di più anche nel mercato occidentale perché riesce ad unire un ottimo design e buoni prodotti a prezzi molto competitivi. Si tratta di una bilancia che non pesa e basta: misura la massa grassa e quella muscolare, oltre a calcolare l’indice di massa corporea (IMC); permette di registrare i propri dati giorno per giorno grazie a una app che si collega alla bilancia via Bluetooth e può essere usata da tutte le persone che vivono nella stessa casa, perché può tenere in memoria i dati di 20 utenti diversi. L’app è compatibile con Apple Health e Google Fit, i due sistemi di monitoraggio più utilizzati. L’interfaccia utente dell’applicazione è davvero minimale ed intuitiva, e mette a portata di mano tutte le informazioni raccolte dalla bilancia all’interno di un pannello di facile consultazione, con tanto di storico di tutte le misurazioni effettuate.

Ora avete la lista più aggiornata di tutti i regali smart 2018 per sorprendere i vostri cari ed i vostri amici, non ci resta che augurarvi Buon Natale!

Iscriviti!

Vuoi rimanere aggiornato e non perdere neanche un articolo del blog?

Iscriviti alla newsletter!