Powahome

Powahome al Fuorisalone di Milano per presentare l’integrazione vocale con Google Home!

Si è conclusa domenica la settimana più importante per il design e l’arredamento italiano e non solo.
Quest’anno il Salone del Mobile ha registrato numeri da record: più di duemila espositori arrivati in città da 33 Paesi, uno sterminato pubblico di oltre 400 mila persone, in prevalenza operatori del settore, da 125 Paesi.
Il Salone del Mobile, giunto ormai alla 85esima edizione attira in città moltissime persone che in tutte le zone della città, da ormai diversi anni, possono vivere l’atmosfera della grande kermesse grazie al Fuorisalone.
Da Brera a Tortona, passando per Lambrate e Bovisa, migliaia sono i luoghi di Milano dove anche quest’anno si è potuto passeggiare per la città e scoprire le ultime tendenze di: design, tecnologia, sostenibilità e le più importanti soluzioni per un abitare contemporaneo che guarda, consapevolmente, al futuro.

In questo contesto, Powahome, che ha partecipato alla mostra Creatività Digitale presso il MilanoLuissHub, ha voluto presentare una importante novità per i suoi dispositivi. Da giugno, infatti, i device saranno nuovamente in commercio e predisposti per essere integrabili con Google Assistant e Google Home, che da un mese ormai è approdato anche sul mercato italiano.

Powahome costituisce il tassello che lega le nostre vecchie case alla casa del futuro

Powahome, è tra i primi dispositivi che, in Italia supporta l’integrazione con il controllo vocale, offrendo così una esperienza di smarthome sempre più completa.
Il controllo vocale rappresenta senza dubbio il futuro e Powahome, per le sue caratteristiche di integrazione con i vecchi impianti elettrici ed i vecchi interruttori costituisce il tassello che lega le nostre vecchie case alla casa del futuro.
Finalmente il sogno di una casa domotica non è più un miraggio, grazie a Powahome, senza interventi di ristrutturazione, è possibile controllare dallo smartphone e in qualunque parte del mondo, luci prese e avvolgibili motorizzate e da giugno, grazie all’integrazione con Google Assistant (presente su tutti i cellulari Android) e Google Home e Google Home Mini tutto questo sarà possibile solo con il controllo vocale.
D’ora in poi non sarà più un sogno svegliarsi alla mattina e chiedere a qualcuno di alzarti le tapparelle!

Iscriviti!

Vuoi rimanere aggiornato e non perdere neanche un articolo del blog?

Iscriviti alla newsletter!