Powahome

Tutte le ultime novità sugli assistenti vocali

Questa settimana vi raccontiamo tutte le novità sul mondo degli assistenti vocali. 
Se anche tu, come noi, non vedi l’ora di parlare con i tuoi elettrodomestici, non puoi perderti questo articolo! 
Partiamo dalle ultimissime novità, lo scorso 4 ottobre Google ha ufficializzato l’ampliamento dell’offerta di assistenti vocali, presentando due nuovi prodotti: Home mini e Home Max. 

Google Home Mini è una versione rimpicciolita di Google Home, disponibile nelle colorazioni Chalk, Charcoal e Coral a un prezzo di 49 dollari. Ovviamente sarà presente Google Assistant e ritroveremo anche i LED colorati che indicano l’interazione con l’assistente vocale. A differenza del modello presentato lo scorso anno non sarà possibile cambiare la base ma in compenso il prezzo sarà di 49 dollari, davvero invitante. 

Dopo la versione rimpicciolita di Home, Google propone anche una nuova versione di assistente vocale, questa volta di alta gamma: il nuovo dispositivo si chiama Google Home Max e costerà 399 dollari. Il dispositivo conta su speaker stereo e materiali e design “premium”; questo prodotto risponde all’eterna rivale Apple che ha annunciato qualche settimana fa il suo nuovo HomePod, in arrivo per fine anno. 
Passiamo invece ora alle cattive notizie, perchè, se l’offerta di assistenti vocali si sta ampliando con tanti nuovi prodotti, al momento nessuno di questi è disponibile in lingua italiana. 
Per il momento gli sforzi di tutti i produttori sono concentrati in aree specifiche del pianeta: Amazon Echo e Alexa parlano solo inglese e tedesco, Google Home soltanto inglese mentre Apple HomePod non è ancora sul mercato e arriverà inizialmente solo in paesi anglofoni. Pare però che, almeno il colosso di Mountain view, voglia al più presto rafforzare la sua presenza nel nostro paese e fornire quindi un assistente vocale che parli anche la nostra lingua già nei prossimi mesi. Se non siete particolarmente impazienti, quindi, non servirà avere una perfetta pronuncia statunitense per far partire la lavatrice!

Per quel che riguarda Powahome invece, noi abbiamo preferito portarci avanti ed abbiamo previsto la completa integrazione con tutti i sistemi di controllo vocale!

Per quel che riguarda Powahome invece, noi abbiamo preferito portarci avanti ed abbiamo previsto la completa integrazione con tutti i sistemi (Amazon Echo ed Alexa, Google Home ed Apple Home Kit), coscienti del fatto che, non appena saranno disponibili in italiano, questi prodotti avranno una diffusione larghissima e molto veloce. 
Per sfruttare le potenzialità degli assistenti vocali, in campo domotico, Powahome risulta una delle soluzioni più versatili, perché abilitante all’utilizzo del controllo vocale, ma senza aver bisogno di interventi invasivi e lunghi. 

Una volta acquistato un assistente vocale quindi, vi basterà chiamare il vostro elettricista di fiducia che in un paio d’ore potrà installare Powahome nelle cassette elettriche delle prese che vorrete comandare permettendovi finalmente di impartire ordini alla vostra casa!

Iscriviti!

Vuoi rimanere aggiornato e non perdere neanche un articolo del blog?

Iscriviti alla newsletter!